Simulare sensori e altri dispositivi elettrici con COMSOL Multiphysics® - Archived

Questa è la versione registrata del webinar che è stato tenuto in diretta il 2 ott 2019

Torna al calendario eventi

La simulazione multifisica è uno strumento fondamentale per il progettista di componenti e dispositivi elettrici: consente infatti di ottimizzare il progetto e individuare e risolvere eventuali criticità già in fase di sviluppo.

Durante il webinar mostreremo come modellare dispositivi operanti in regimi statici e di bassa frequenza, quali trasduttori e sensori, induttori e trasformatori, capacitori e sistemi resistivi, generatori e motori.

Una parte del webinar sarà dedicata alla testimonianza diretta dell’Università di Pisa, nell’ambito dello sviluppo di sensori tattili distribuiti realizzati su substrati flessibili e/o estensibili basati sulla tomografia a impedenza elettrica (EIT), una tecnica di imaging che è stata recentemente adattata alla realizzazione di sensori fisici. Con questo metodo, le misurazioni di tensione vengono effettuate alla periferia del sensore tramite un opportuno numero di elettrodi per la ricostruzione di una “immagine” della distribuzione di conducibilità elettrica relazionabile allo stimolo meccanico applicato. L’utilizzo di COMSOL rende possibile lo studio del problema diretto (dalla distribuzione di conducibilità alle tensioni misurate) e la soluzione del problema inverso (dalle tensioni misurate alla distribuzione di conducibilità).

Il webinar si concluderà con una live demo: i nostri tecnici realizzeranno un modello in tempo reale e risponderanno a tutte le vostre domande in diretta.

Dettagli Webinar Archiviato

Speakers

Gabriele Rosati
COMSOL
Daniele Panfiglio
COMSOL
Alessandro Tognetti
Università di Pisa

Alessandro Tognetti, ingegnere elettronico e PhD in bioingegneria, è professore associato in bioingegneria presso il Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Pisa. È titolare dei corsi di “Biosensori" e "Fenomeni bioelettrici" del Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica dell'Università di Pisa. La sua ricerca è focalizzata sulla progettazione e lo sviluppo di sensori e sistemi indossabili per il monitoraggio dei parametri biomedici.